SPERLONGA, LA GUARDIA COSTIERA CONTROLLA GLI STABILIMENTI

Quarantacinque stabilimenti balneari a Sperlonga sui sessanta presenti non sono risultati in regola con le norme sulla sicurezza a seguito di controlli effettuati dal personale della Capitaneria di Porto di Terracina a partire dalla metà di maggio e protrattisi fino a qualche giorno fa. Cinquantamila euro le sanzioni elevate ai titolari dei lidi che, c’è da sottolinerare, da allora, e in successive verifiche, hanno dimostrato di essersi messi in regola. Tra le irregolarità riscontrate, oltre all’iniziale assenza di strumenti di primi soccorso, anche bagnini trovati senza regolare abbigliamento o sorpresi a trasportare attrezzature da spiaggia e vendere bevande nei chioschi in spiaggia. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni sul resto del demanio di competenza della Capitaneria terracinese.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social