COSTRETTA A PROSTITUIRSI E AD ABORTIRE, CONDANNATO A 14 ANNI L’AGUZZINO

Condannato a quattordici di carcere per un 49enne, Iancu Buzducan, aguzzino romeno accusato di violenza sessuale e riduzione in schiavitù nei confronti di una connazionale costretta a Latina tra il 2007 e il 2008 alla prostituzione. E, in un caso, anche all’aborto. Il pubblico ministero antimafia Roberta Monteleone aveva chiesto una condanna a sedici anni e dieci mesi di reclusione Richiesta di assoluzione invece per gli avvocati Giusi Gricoli e Paolo Zeppieri che avevano provato a smontare la tesi dell’accusa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social