SPACCIAVANO HASHISH A SCAURI, TRE IN MANETTE. PER UNO SI APRONO LE PORTE DEL CARCERE

AGGIORNAMENTO – Sono comparsi questa mattina in aula presso il Tribunale di Gaeta i tre ragazzi di Napoli, arrestati nel week end a Scauri per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, hashish. Mentre Raffaele F. e Silvio R., difesi entrambi dall’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, sono stati rimessi in libertà, per Mario M., difeso dall’avvocato Massimo Signore e da Luigi Scipione, come richiesto dal pm Milena Massa, si sono aperte le porte del carcere di Latina. Per Silvio R. e Mario M., a seguito di richiesta di termini a difesa, il giudice Rosanna Brancaccio ha disposto di tornare in aula il prossimo 20 luglio. Non così per Raffaele F. che ha patteggiato a due anni, pena sospesa. I tre erano stati sorpresi a cedere circa 100 grammi di hashish ad alcuni giovani assuntori che, vistisi scoperti dai militari, si davano a precipitosa fuga disfacendosi della droga. Nel corso della perquisizione veicolare e personale alla quale venivano sottoposti, i carabinieri hanno rinvenuto la somma di 700 euro verosimile provento dell’attività delittuosa interrotta. I tre sarebbero imparentati con un pregiudicato sottoposto agli arresti domiciliari a Scauri per associazione mafiosa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social