***video***SERMONETA, MORTO UN 46ENNE DI LATINA AL CULMINE DI UN LITIGIO

Al culmine di un litigio una persona di 46 anni di Latina con qualche precedente, Carlo Travaglia, è morta nel pomeriggio tra Sermoneta e Latina Scalo, zona Pontenuovo. Sembra che la persona si volesse per far realizzare un tatuaggio in un’abitazione in via Lepanto. Qualcosa però sarebbe andato storto. Il tatuatore, infatti, avrebbe rifiutato la realizzazione in quanto il tatuaggio sarebbe dovuto andare a coprire una parte del corpo dove da poco ne era stato rimosso un altro e su cui, essendo la cicatrice ancora fresca, di fatto, ha provato inutilmente a spiegargli il tatuatore, era impossibile al momento realizzare alcunchè. Inaspettata la reazione del 46enne che, con un coltello, avrebbe comunque rabbiosamente chiesto l’immediata realizzazione del nuovo tatuaggio tanto da costringere il tatuatore a barricarsi in casa insieme ai figli di otto e tre anni e a chiamare la Polizia. Accecato dalla rabbia il 46enne di Latina avrebbe allora provato a sfondare una vetrata colpendola con pugni e calci fino a infrangerla ma così recidendosi l’arteria femorale e morendo dissanguato dopo pochi istanti sotto gli occhi del tatuatore. Indagini in corso affidate al sostituto procuratore della Repubblica di Latina Marco Giancristofaro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }