TORNA IL TERRACINA BOOK FESTIVAL

Dopo il successo riscosso lo scorso anno torna la kermesse letteraria terracinese quest’anno sotto l’egida dell’associazione culturale di Massimo Lerose e Irene Chinappi (la Ecco Fatto!) e della Prospettiva Editrice, ideatrice e sostenitrice del progetto. È all’interno del proprio ciclo di festival letterari distribuiti sul territorio nazionale che la casa diretta daAndrea Giannasi ha inserito il Terracina Book Festival, avendo tra gli autori di punta proprio il terracinese Massimo Lerose.
Ospitato nella Sala Valadier dell’istituto professionale A. Filosi, il Tbf 2011 si svolgerà nella città del Monte Giove dal 30 settembre al 2 ottobre. Tre giorni in cui la letteratura incontrerà il cinema, il teatro, la musica e si accompagnerà con i prodotti enogastronomici pontini. Tra le novità di quest’anno ci saranno alcuni seminari dedicati alla scrittura creativa, al giornalismo e all’editoria, qualche grande nome del mondo culturale e non mancheranno le sorprese, alcune delle quali verranno svelate nelle prossime settimane.
La Ecco Fatto e Prospettiva lanciano anche la seconda edizione del concorso letterario “Si scrive Terracina” che lo scorso anno ha premiato il racconto “Cassandra” di Fabio Arduini. E proprio il vincitore dell’edizione 2010 è entrato di diritto nella giuria del concorso.
Torna anche “Poeti a duello” la sfida a colpi di versi diretta dal maestro Gianluca Pitari, vinta nel 2010 dal fondano Simone Di Biasio.
IL REGOLAMENTO

“SI SCRIVE TERRACINA” Concorso letterario abbinato al Terracina Book Festival – Seconda edizione – 2011

E’ indetta la seconda edizione del concorso letterario “SI SCRIVE TERRACINA” nell’ambito del TERRACINA BOOK FESTIVAL 2011.

Il concorso consiste in una gara nella quale si sfideranno gli scrittori con i loro racconti.

Gli scrittori non hanno limite di età, nazionalità, sesso, colore, religione, altezza e bellezza.

I racconti, che dovranno pervenire entro il 10 Settembre 2011 alla casella mail officina@eccofatto.info devono essere scritti in lingua italiana. Sono ammesse anche frasi in dialetto purché supportate da traduzione a pié di pagina.

Le opere partecipanti al concorso dovranno essere dattiloscritte e rispettare le seguenti caratteristiche pena l’annullamento dal concorso:

1. La lunghezza dell’opera non dovrà superare le 5 cartelle.

2. Le opere dovranno essere scritte con font Times New Roman, dimensione 12, interlinea 1,5.

3. I racconti potranno essere realizzati in qualsiasi genere letterario con l’unico vincolo di dover essere ambientati a Terracina.

4. NON c’è alcuna quota d’iscrizione perché riteniamo che i concorsi a pagamento siano deleteri alla ricerca di nuovi autori e di nuove storie da raccontare.

5. I vincitori saranno premiati durante la serata conclusiva del TERRACINA BOOK FESTIVAL 2011.

6. I premi saranno messi a disposizione dalle case editrici partecipanti al Festival.

Verranno premiati i primi tre classificati che, inoltre, saranno segnalati alle Agenzie Letterarie e alle Case Editrici presenti. Oltre i primi tre classificati, anche tutti gli altri partecipanti avranno l’opportunità di poter essere selezionati per essere inseriti in una raccolta dei migliori racconti su Terracina all’interno di una rivista letteraria.

La giuria sarà composta da: Anna Maria Masci, Preside dell’Istituto Professionale “A.Filosi” (PRESIDENTE DI GIURIA); Andrea Giannasi, Editore della Prospettiva Editrice; Fabio Arduini e Francesca Santucci, rispettivamente primo e terza classificata della prima edizione del concorso Si scrive Terracina, Alba Rosa Marigliani, Dirigente della Biblioteca Comunale “A. Olivetti”. Il giudizio della giuria è insindacabile.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }