CONVENZIONE IN SCADENZA, GLI INFERMIERI E GLI AUTISTI DELLA CROCE ROSSA PONTINA CHIEDONO CERTEZZE

Riunione questa mattina presso la sede del comitato provinciale di Croce Rossa a Latina. All’incontro erano presenti gli infermieri e gli autisti del 118 di Croce Rossa che al 30 giugno prossimo vedranno scadere la proroga temporanea del servizio in convenzione tra Ares e Regione Lazio rinnovato solo per un mese lo scorso 31 maggio. Al centro della discussione i rapporti con le rappresentanze sindacali della Cgil che, secondo gli operatori Croce Rossa presenti, “non attuano politiche sindacali a tutela dei lavoratori”. Nel corso dell’incontro i lavoratori hanno contattato la  Segretaria Fp Cgil Roma e Lazio Patrizia Di Berto per ottenere un incontro urgente e avere notizie ufficiali in merito a un auspicato rinnovo della convenzione in scadenza. Secondo indiscrezioni la Regione Lazio sarebbe intenzionata a rinnovare con Croce Rossa alle stesse cifre dell’ultima gara svoltasi circa sei anni fa che, però, oggi non sarebbero più in grado di sostenere i costi del servizio. Laddove non si dovesse reaggiungere un accordo, all’orizzonte si profila l’ipotesi d’ingresso di Onlus di volontari, anche extraregionali, pagati con rimborsi che non garantirebbero gli standard attuali di qualità offerti da Ares e Croce Rossa oltre a penalizzare fortemente l’occupazione locale.

***ARTICOLO CORRELATO*** (L’Asl proroga di sei mesi i contratti ai precari, la Croce Rossa di un mese –  31 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (“Il mio infermiere è morto”, vignetta shock dei precari della Croce Rossa pontina – 2 giugno -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sul piede di guerra i medici del servizio emergenza Croce Rossa che rassicura – 6 giugno -)

[adrotate group=”2″]