STRAGE DI PATENTI NEL SUD PONTINO. NUMEROSE LE DENUNCE

A Formia, durante il corso della notte tra sabato e domenica, nell’ambito del comprensorio sud- Pontino,  i Carabinieri della locale Compagnia CC, deferivano in stato di libertà V.G. ventisettenne residente a Minturno, studente, incensurato; P.R.,ventisettenne residente a Cisterna di Latina; i due a bordo delle rispettive autovetture di proprietà guidavano sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, riscontrato il tutto mediante appositi esami biologici.

A Ponza, i carabinieri, segnalavano alla Prefettura, per uso di sostanze stupefacenti i pregiudicati C.R. ,ventinovenne di Maddaloni; F.L., diciottenne di Formia; G.A.,diciannovenne di Anzio (RM); perchè venivano sorpresi in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti.
Inoltre P.D.,trentasettenne di Caivano (NA),coniugato operaio; Z.R.,trentottenne residente in Roma,coniugato, operaio; D.M. venticinquenne residente a Quarto (NA) celibe,operaio; M.M. cinquantunenne di Minturno;  perchè a bordo delle rispettive autovetture guidavano sotto l’effetto di sostanze alcoliche, riscontrata mediante etilometro in dotazione.

Patente revocata per M.L. ventisettenne residente a Formia, responsabile di guida di autovettura in assenza di titolo autorizzativo.

M.A. trentacinquenne residente in Ausonia; B.L. trentaquattrenne residente in Caserta; K.S.,quarantunenne residente in Tivoli; P.C.,ventenne residente a  Itri (LT),  responsabili in luoghi diversi del centro di Formia, di “detenzione abusiva di armi, essendo stati sorpresi nel corso di perquisizioni personali e a bordo di rispettive auto di proprietà, in possesso di macete lungo sessanta centimetri, mazza da baseball lunga quarantacinque centimetri, coltello a scatto dalla lunghezza di centimetri quindici e coltello serramanico dalla lunghezza di venti centimetri tutto materiale sottoposto a sequestro.

C.C. trentaseienne di Mondragone,responsabile violazione articolo 650 CP E ART. 276 CPP in quanto inottemperante dimora Comune di Mondragone (CE), essendo stato controllato a borbo proprio automezzo a Castelforte (LT), unitamente a gente del luogo.

Inoltre i Carabinieri operanti, nei pressi del piazzale della Stazione ferroviaria di Minturno, e Stazione ferroviaria centrale di Formia, rintracciavano e sottoponevano a misura di prevenzione “Foglio di via Obbligatorio” per la durata di anni tre,  dai citati Comuni, i pregiuticati napoletani B.G. trentacinquenne, M.S.,quarantaquattrenne, M.P. trentanovenne; A.C.,ventenne, D.F.,Venticinquenne, V.U.,ventitreenne, che senza valide motivazioni, si aggiravano con atteggiamento sospetto, nei pressi di autovetture parcheggiate e lasciate incustodite;

You must be logged in to post a comment Login

h24Social