RECUPERATA LA “BELUO”. LA NAVE AFFONDATA A LARGO DI PONZA

*Il recupero della nave ed il suo trasferimento*

Durante la giornata di sabato, gli uomini della Guardia Costiera di Ponza, comandati dal Primo Maresciallo Luogotenente Felice VENTRIGLIA, sono stati impegnati in una intensa attività di assistenza al recupero della nave da trasporto passeggeri della lunghezza di 33 metri denominanta “beluo”, affondata nelle acque di ponza lo scorso mercoledì otto giugno. L’operazione di recupero dell’unità semi-affondata si resa necessaria per evitare eventuali forme di inquinamento e per scongiurare pericoli per la sicurezza della navigazione.
A seguito di lunghe ed intense operazioni subacquee di recupero, protrattasi fino ad oggi, dopo aver tamponato le falle procurate dall’urto con gli scogli, l’unità veniva messa in galleggiamento e svuotata dell’accqua infiltratasi all’interno.
Dopo i primi controlli la successiva messa in sicurezza, il “beluo” veniva rimorchiato verso il porto di Gaeta per il successivo alaggio, presso un cantiere navale, per la riparazione, assistito nel suo tragitto da una motovedetta della guardia costiera.
Le operazioni di rimorchio e messa in sicurezza venivano terminate intorno le ore 23,30.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Imbarcazione in difficoltà a Ponza, in salvo i quattro occupanti – 08 giugno-)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social