INTERROGAZIONE PARLAMENTARE SULL’ACQUISTO DELL’ALBERGO MIRASOLE

Interrogazione al ministro dell’economia e delle finanze dell’onorevole Francesco Barbato dell’Italia dei Valori sull’acquisto dell’albergo Mirasole di Gaeta da parte dell’imprenditore Guido Santullo.

“Al Ministro dell’economia e delle finanze.

– Per sapere – premesso che:

negli ultimi mesi gli uomini della Guardia di Finanza di Formia stanno indagando sull’hotel Mirasole, una delle strutture ricettive più rinomate della città di Gaeta. L’immobile è stato acquistato all’asta fallimentare dal signor Guido Santullo, ex ambasciatore della Guinea-Conakry, con un investimento pari a 7,5 milioni di euro;

Guido Santullo

desta sorpresa il fatto che il valore di mercato dell’immobile sarebbe pari quasi al doppio della somma corrisposta e, a quel che consta all’interrogante, che la proposta del signor Santullo sia stata l’unica a pervenire alla cancelleria del giudice Guido Marcelli della sezione fallimentare del tribunale di Latina;

fonti giornalistiche riportano che il signor Santullo, consigliere di Lansana Contè, dittatore della Guinea morto qualche anno fa, gestiva la prima impresa di costruzioni del Paese, assicurandosi il monopolio dell’edilizia pubblica in Guinea;

Santullo, attraverso la SERICOM Guinée (da lui fondata), edificò alberghi, casinò, edifici pubblici e ospedali grazie all’appoggio di Contè, non pagando tasse e godendo di favoritismi negli appalti per le costruzioni -:

se non ritenga il Ministro di dover fare compiere accertamenti che verifichino la provenienza del consistente flusso di denaro che sta investendo l’intero litorale del sub-pontino”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]