MUORE ALL’INTERNO DEL MOF DI FONDI A CAUSA DI UN MALORE. SCARTATA L’IPOTESI DELL’INCIDENTE

*Don Gaetano MANZO

La notizia ha fatto il giro di Sperlonga, dove aveva trasferito la residenza dopo il matrimonio, e di Itri, paese dove era nato, non appena il tragico destino si era compiuto per il 57enne Aldo Masella Colledanchise. L’uomo è morto all’interno del Mercato Ortofrutticolo di Fondi, per un infarto. All’inizio si stava ipotizzando, da parte degli inquirenti, l’ipotesi di un’autopsia, ma, dopo il referto emesso dal personale del 118 e le testimonianze raccolte, si è optato per la liberatoria della salma e la sua consegna ai familiari che hanno fissato per le ore 16,30 di domani le esequie a Sperlonga presso la chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, dove sarà don Gaetano Manzi, il parroco di origine itrana a celebrare la Santa Messa e a officiare il rito funebre. Aldo Colledanchise si stava spostando a piedi all’interno della struttura di viale Piemonte nel primo pomeriggio di domenica quando, all’impprovviso, è finito a terra restando privo di vita. Sembra che prima del decesso non abbia compiuto sforzi di alcun genere. Sull’episodio hanno indagato gli agenti del commissariato di Largo Evangelisti, a Fondi, coordinati dal vicequestore Massimo Mazio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]