GIRO DI VITE DEI CARABINIERI TRA FONDI, LENOLA E GAETA

Intensa attività dei Carabinieri della Compagnia di Gaeta nell’ultimo week end finalizzata al contrasto delle “stragi del sabato sera”. Al termine della nottata hanno denunciato un 34enne, C.E., romano per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane veniva bloccato dai militari dell’Arma e a seguito di una perquisizione personale veniva trovato in possesso di complessivi 5,5 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”.

Per ricettazione e uso di atto falso veniva altresì denunciato un 46enne, B.V., napoletano. Gli uomini dell’Arma, procedendo al controllo dell’autovettura di proprietà e condotta, accertavano che il certificato ed il contrassegno assicurativo erano palesemente falsi. I documenti di circolazione e di guida venivano ritirati ed il veicolo sottoposto a sequestro.

Ancora, veniva denunciato un 32enne, B.L., pregiudicato di Fondi, per mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del Giudice. L’uomo era stato sottoposto ad obbligo di dimora con divieto allontanarsi dall’abitazione in orario notturno ma i carabinieri, nel procedere al controllo delle prescrizioni imposte a carico, accertavano che le aveva violate, allontanandosi senza giustificato motivo dall’abitazione.

Altri due, entrambi di Lenola, un 58enne, M.S., e un 44enne, C.S., perché ritenuti responsabili di ricettazione e concorso nel reato. Al termine di una perquisizione domiciliare a carico, i militari rinvenivano un decespugliatore, successivamente risultato compendio di furto, patito da un cittadino di Lenola, nei giorni precedenti.

Ancora ricettazione per un 43enne, P.C.V., romeno residente a Fondi. Al termine di delicata attività, rinvenivano presso l’abitazione in uso all’uomo, merce varia, tra cui carta moneta e volumi antichi, di valore in corso di quantificazione, risultati di proprietà di una persona invalida del luogo, che veniva assistita dall’ex convivente del romeno.

Infine, cinque giovani, in età comprese tra i 21 ed i 40 anni, sono stati deferiti alla competente autorità, perché responsabili di guida in stato di ebbrezza. Tutti sono stati sorpresi dai militari dell’Arma alla guida dei rispettivi veicoli con un tasso alcolemico di gran lunga superiore a quello consentito dalle vigenti normative. Gli accertamenti sono stati eseguiti mediante utilizzo di etilometro in diversi posti di blocco e di controllo nei pressi di vari locali di intrattenimento nonché sulle arterie stradali principali. Altri sei, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, sono stati segnalati, all’Ufficio Territoriale del Governo dei luoghi di residenza, perché responsabili di detenzione di stupefacenti. Durante le attività di controllo dei Carabinieri venivano trovati in possesso di modiche quantità di stupefacente del tipo hashish e marijuana.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social