AD APRILIA “LA GIORNATA NAZIONALE DELLO SPORT”

Il Coni ha istituito, sulla base di una direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Giornata Nazionale dello Sport che si svolgerà domenica ad Aprilia. Il tema scelto quest’anno, per celebrare l’ottava edizione della Giornata Nazionale dello Sport, richiamerà il progetto promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il tema: “Identità e Incontro”.

Cultura, musica e in questo caso soprattutto lo sport saranno intesi e interpretati come importanti strumenti educativi e socio-culturali per far incontrare cittadini di diversa origine e provenienza, nel segno del pieno rispetto e della più elevata solidarietà.

Domenica 5 giugno, quindi, il cuore della giornata sarà incentrato sul valore etico così proposto: “Lo sport ci unisce”. Un motivo in più anche per il Coni di festeggiare, attraverso lo sport giovanile e territoriale, i 150 anni dell’Unità d’Italia. Ma questa giornata sarà anche un modo per ricordare ai più giovani i valori di libertà ed unione che incarna proprio la ricorrenza dei 150 dell’Unità D’Italia, proprio perchè lo sport è sa sempre rappresentato da principi e valori indissolubili quali l’amicizia, la tolleranza, la solidarietà, l’autodisciplina e la responsabilità.

In occasione del 75° anniversario della fondazione della città, il Comune di Aprilia per la giornata di sabato 4 giugno sta organizzando per l’occasione manifestazioni collaterali che si uniranno alla giornata nazionale dello sport con tornai giovanili, gare ciclistiche, regate, esibizioni ginniche, gare di nuoto, maratone, partite di calcio, basket e di altre discipline sportive.

“Lo sport – afferma Gianni Biondi presidente provinciale del Coni – resta buon diritto il contesto all’interno del quale si possono sperimentare situazioni dinamiche che successivamente saranno affrontate nel contesto più ampio della nostra società civile, come il confronto, la socializzazione, il rispetto delle regole come dell’avversario, l’accettazione del diverso, ma anche l’incontro con le difficoltà ed il loro superamento. Ritengo pertanto la giornata nazionale dello sport un formidabile progetto per aiutare a sviluppare in tutti una coscienza sportiva coniugato ad uno stile di vita corretto ed esemplare. Occasioni come questa contribuiscono pertanto a trasmettere alla società un messaggio di civiltà inequivocabile. I veri campioni hanno imparato che senza gioco di squadra non si vince, ma il gioco di squadra non è solo su campo di gara: è proprio là dove bambini ed adulti di culture e colori diversi scoprono di parlare la stessa lingua e si uniscono per erigere e far vincere una nazione, così come è stato 150 anni fa per l’Italia. Questo per ricordare quanto lo sport sia formativo per un buon comportamento anche all’interno della società civile”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social