ALDO FORTE: “IL CALO DEI MATRIMONI VA SOSTENUTO CON GLI AIUTI ALLE GIOVANI COPPIE”, NEL LAZIO – 9,4%

AGGIORNATO – “Una conseguenza delle profonde trasformazioni della nostra società”. Questo il pensiero dell’assessore alla Famiglia e alle Politiche sociali della Regione Lazio, Aldo Forte, in merito al considerevole calo di matrimoni celebrati che secondo l’Istat interessa l’Italia e in particolar modo il Lazio.

“I giovani, – aggiunge Forte – rispetto al passato, oggi vivono molto più a lungo a casa dei loro genitori. Da un lato esistono delle motivazioni che sono ormai sotto gli occhi di tutti. In primo luogo, la difficoltà nel trovare un lavoro stabile e, di conseguenza, nell’accedere all’acquisto di una casa. Senza trascurare il proseguimento degli studi, che tra specializzazioni, master e dottorati ha visto la carriera universitaria allungarsi ormai oltre i trenta”.

Secondo Forte, però, esiste anche una seconda spiegazione che dice “non è da trascurare, ovvero la difficoltà che si registra dopo una certa età nel rinunciare alle proprie abitudini” e lanciarsi in quella che l’assessore definisce “una vera e propria avventura. Costruire una famiglia – spiega – è, infatti, anche una scommessa, che ha bisogno di quello spirito di iniziativa che con l’avanzare dell’età si affievolisce”.

Per questo motivo, Forte sottolinea come “sia necessario mettere in campo una politica che tenga conto di queste trasformazioni. Una politica che valorizzi la famiglia non solo attraverso singoli interventi, ma soprattutto con strategie capaci di modificare queste abitudini sociali che non appartengono universalmente alla nostra epoca. Tanto è vero che in altri paesi europei, anche non cattolici, non si verifica questa crisi dell’istituto del matrimonio”.

I DATI DELL’ISTAT

Si accentua il calo dei matrimoni nel nostro paese che registra un record negli ultimi due anni: -30 mila nel 2009-2010, pari a -6%. Un numero negativo molto al di sopra del -1,2% registrato, mediamente, negli ultimi 20 anni. Secondo l’Istat, che oggi ha reso noto i dati sui matrimoni in Italia, nel 2009 sono stati celebrati 230.613 matrimoni mentre nel 2010 poco piu’ di 217 mila (3,6 ogni mille abitanti); nel 2008 erano stati 246.613 (4,1). Il calo ha interessato tutte le aree del paese. Tra le grandi regioni, il Lazio (-9,4%), Lombardia (-8%), Toscana (-6,7%), Piemonte e Campania (-6,4%).

[ANSA]

You must be logged in to post a comment Login

h24Social