DI CIACCIO A “ENTI LOCALI E SCUOLE: QUALE COORDINAMENTO”

Salvatore di Ciaccio

Il mondo della scuola regionale si confronterà mercoledì domani presso la Sala Tirreno della Regione Lazio durante il convegno “Enti Locali e scuole: quale coordinamento” organizzato da Asal, Anci Lazio, Upi (Unione delle Province Italiane) e Regione Lazio che saranno presenti con i massimi rappresentanti. Tra gli interventi, quello dell’assessore del Comune di Gaeta Salvatore Di Ciaccio che spiega le ragione dell’invito:

“Dall’asilo nido fino alla scuola media, scuole che dipendono dall’ente locale, è consistente l’impegno dell’attuale amministrazione che si pone in assoluta controtendenza rispetto a quanto accade in altre realtà nazionali. Ultimo in ordine di tempo è il provvedimento con il quale vengono assegnate risorse economiche importanti alle tre scuole di Gaeta. Questo fatto ha attirato l’attenzione degli organizzatori del convegno che hanno inserito nel programma il mio intervento – afferma Salvatore Di Ciaccio -. La scuola italiana sta vivendo un momento delicato e di scarsa consapevolezza da parte del governo Berlusconi che sta considerando il mondo della scuola alla stregua di qualunque altro ministero per il quale prevedere tagli e ridimensionamenti. Non c’è la cultura, né tantomeno la semplice percezione, del ruolo fondamentale che la scuola, l’istruzione e la conoscenza devono avere in una società moderna. Abbiamo letto alcuni giorni fa che il Presidente della Provincia ha inviato al Ministero dell’Istruzione per lamentare i consistenti tagli all’organico provinciale: è sicuramente apprezzabile l’interesse e l’impegno di Cusani, a cui va il nostro pieno sostegno, anche se va evidenziato il paradosso di una diversa interpretazione della funzione della scuola pubblica da parte dei diversi esponenti del Pdl”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]