BRACCONAGGIO A PONZA, INSEGNANTE PRESO A PUGNI

Le Forna

Gli ha sferrato un pugno in pieno viso per un fraintendimento. Così un insegnante di Ponza è stato refertato con una prognosi di dieci giorni. Al centro della vicenda, indice di una tensione molto alta, ancora il bracconaggio. Il docente, infatti, stava redigendo una lettera pubblica insieme a un collega per conto di alcuni ponzesi. Nella missiva si intendeva spiegava che sull’isola non esistono solo bracconieri ma anche tante persone oneste e che tengono alle bellezze locali. Tutto regolare fino a quando nel bar in località Le Forna dove stavano preparando il testo è entrato un uomo che, fraintendendo quanto stavano scrivendo, si è avventato sul malcapitato insegnante colpendolo al viso. Anche il collega con cui era in compagnia è dovuto ricorrere alle cure del poliambulatorio.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bracconaggio, sequestrate 130 trappole tra Ponza e Ventotene – 30 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Aggrediti tre volontari Lac – 2 maggio – )

***ARTICOLO CORRELATO*** (Solidarietà dalla Lipu ai volontari Lac aggrediti – 2 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Di Lascio, Ugl Forestale: “Subito un presidio a Ponza” – 4 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bracconaggio, Nipaf e Carabinieri denunciano quattro persone – 5 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Il Cabs si rivolge al ministro Romano: “Troppi tagli alla forestale e la vigilanza ne risente” – 6 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bracconaggio, incendio sospetto a Ponza – 7 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Brutta figura per Ponza sulla Tv di Stato norvegese – 7 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bracconaggio a Ponza, solidarietà agli aggrediti dall’Arci Caccia – 9 maggio -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Bracconaggio, la Lac pubblica le foto dei denunciati – 11 maggio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social