AGGREDISCE I CARABINIERI INTERVENUTI A SEDARE UN RISSA

Aggredisce i carabinieri intervenuti per sedare una lite e finisce in manette.  Nel corso della notte, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Latina, hanno tratto in arresto un pregiudicato ventinovenne, F.N., di origine tunisina, domiciliato nel capoluogo pontino, perché responsabile di oltraggio, violenza, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. L’uomo, che si trovava all’interno dei giardini comunali,  per futili motivi litigava violentemente con un connazionale, tanto che le urla dei due attiravano l’attenzione dei residenti della zona che allertavano la centrale operativa del comando provinciale dell’Arma. Sul posto veniva inviata un’autoradio. Alla vista dei militari,  l’energumeno, in forte stato di agitazione psicofisica, li aggrediva con calci e pugni, apostrofandoli con frasi offensive, reiterando tale comportamento anche nei confronti del personale del 118.  Il soggetto  veniva quindi bloccato , tratto in arresto e ristretto  in camera di sicurezza, in attesa della celebrazione del rito per direttissima. I carabinieri, invece, sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, e sono stati dimessi con prognosi di giorni cinque e sette.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social