FONDI VINCE IL DERBY, PER GAETA E’ UNA MALEDIZIONE

foto Enea Di Schino

Una maledizione, un sortilegio, o forse solo l’alto valore delle due formazioni. Fatto sta che ancora una volta il derby tra Gaeta e Fondi termina a favore dei rossoblu e con una sola rete di scarto. Solo chi era presente al Pala Amendola di Formia ha potuto davvero provare le mille emozioni che si pronosticavano alla vigilia, in campo e fuori dal campo, nel corso di 60’ intensi minuti magistralmente diretti dai due fischietti d’Elite, in cui non sono mancati botta e risposta e l’equilibrio ha regnato sovrano. Geoter e Caporiccio hanno così confermato di essere davvero due tra le migliori squadre del torneo, che solo a causa di qualche errore commesso all’inizio del campionato non possono ora trovarsi a combattere per la promozione nella massima serie. Anche se, almeno sulla carta, i ragazzi di coach De Santis, che con questa vittoria confermano l’imbattibilità nel girone di ritorno, possono ancora sperare in qualche passo falso delle capolista Ambra ed Ancona, distanti solo tre punti e con l’ultima giornata che rimane da disputare. Per quanto riguarda i biancorossi, al contrario, la stagione finisce qui, visto il turno di riposo che dovranno osservare sabato prossimo. E’ stata una gara fisica, maschia, con tanto di infortuni, come quello del fondano Panariello, costretto a ricorrere alle cure del nosocomio formiano per un problema alla spalla, e del gaetano Scalesse, che ha abbandonato il campo dopo pochi minuti di gioco, condita da una lunga serie di ammonizioni ed esclusioni. Ma è stata anche una gara in cui tattica e tecnica ad alti livelli hanno mantenuto tutti col fiato sospeso fino a soli 10’’ dalla fine. Sin dalle prime battute il match si preannuncia equilibrato, tanto che la parità dura fino al 20’, 9-9, senza alcuna fuga. Il primo tentativo è degli ospiti, che sul finale infliggono un parziale di 7-2, portando il punteggio a loro favore sull’11-16, nonostante il time out chiamato dalla panchina di casa. Un primo tentativo di reazione porta le firme di Onelli e Yant, che siglano due gol consecutivi portando le compagini negli spogliatoi sul 13-16. Giusto il tempo per riordinare le idee, che i ragazzi del presidente Antetomaso ritornano all’attacco, ed in soli 9’ si riportano sul pari, 18-18, grazie ad un contro parziale di 5-1. Si ricomincia, Fondi riesce ad allungare nuovamente sul +3, 20-23 al 15’, ma è ancora uno strepitoso Yant a trascinare i suoi, prima che Marciano ripristini il 26-26 ed Onelli sigli addirittura il sorpasso, 27-26 al 25’. E’ solo un’illusione, perché la Caporiccio non si lascia sorprendere, ed a 36’’ si è fermi sul 28-28. Per i padroni di casa la fretta è cattiva consigliera, l’ultimo tiro termina sul fondo, la ripartenza del Fondi è immediata (così come si era verificato in diverse situazioni nel corso dell’incontro) e a 10’’ capitan Stefano Di Manno, top scorer tra i suoi a quota 10, mette a segno il definitivo 28-29. Da sottolineare le prestazioni di Yant, miglior realizzatore con 10 sigilli all’attivo, di Antonio, in campo nonostante i forti dolori causati dall’infortunio di giovedì, e di D’Ovidio, che ha dato vita soprattutto nella ripresa ad una sfida avvincente contro il suo “collega” D’Angelis. Con questa sconfitta, la Geoter si conferma al quarto posto in graduatoria, ed abbandona il sogno di concludere la sua avventura sul podio.

GEOTER GAETA – CAPORICCIO FONDI 28-29 (13-16)

GEOTER GAETA: D’Ovidio, Amendolagine, Romano 2, Scalesse, Marciano 1, Antonio 6, Yant 12, Matarazzo 2, Onelli 3, Panariello 2, De Siero, Antetomaso, Ponticella, Martino. All. Medina.

CAPORICCIO FONDI: Di Manno S. 10, Di Manno G., Salemme, D’Angelis, Djorovic 6, Panariello, Sangiuolo 2, Zizzo, D’Ettorre 6, Molineri 5, Carroccia, Pestillo, Gionta, Lauretti. All. De Santis.

ARBITRI: Chieriello Vincenzo di Palermo, Pagaria Sandro di Enna.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social