CENTURY LATINA SCONFITTA A NAPOLI 4-3

Si spegne ad un minuto dalla fine il sogno della Century Latina Calcio a 5 di qualificarsi per la finale play off contro il Palestrina. A spegnere questo sogno, un gran sinistro di Iribarne sul quale, purtroppo, Corbucci non ha potuto opporre resistenza. Peccato davvero, perché i nerazzurri cari al presidente La Starza se la sono davvero giocata bene la partita questa sera (sabato 7 maggio), riuscendo due volte ad andare in vantaggio e a rimontare il 3-2 dei padroni di casa. Poi, come detto, la doccia fretta al 19’. Ora il sogno della serie A2 può passare solo attraverso il ripescaggio, con la Century che ha già inoltrato la domanda.

LA CRONACA
A partire meglio, pronti via, era la Century Latina Calcio a 5 che al 4’, sugli sviluppi di un errore di Pelentir, riusciva a liberare Lovatel solo davanti alla porta di Guerra: abile la puntata del brasiliano e palla in fondo alla rete. Il vantaggio iniziale veniva amministrato bene dalla formazione di Marcelo Batista, brava a contenere le sfuriate dei padroni di casa grazie, anche, ad un Corbucci in grande spolvero. Il portiere nerazzurro, infatti, si opponeva nel migliore dei modi sia a Iridarne, che a Russo. Tutto questo comportava un gioco di rimessa che il “cinque” di casa nostra sfruttava al meglio e che al 12’ portava Maina, dopo che Avellino prima e Natalizia poi avevano sfiorato il gol del 2-0, a colpire il palo. I padroni di casa non demordevano, costringendo la Century a commettere falli. Si arrivava anche al quinto, ma qui la formazione di Batista era molto attenta a non offrire al Real Napoli la successiva opportunità del tiro libero. Al 16’, dopo che Guerra aveva fermato un contropiede di Terenzi, Zamboni, con la complicità di un giocatore nerazzurro, riusciva a riportare l’incontro in parità. Il finale era ancora dei partenopei che colpivano un palo a porta vuota con Russo (17’), trovando successivamente in Corbucci un baluardo insormontabile sulla conclusione di Iribarne. Dagli spogliatoi usciva meglio la squadra di Batista, che al 4’, con Avellino, andava di nuovo in vantaggio (rete un po’ rocambolesca, su cross di Mantovani). Passavano soltanto sessanta secondi e il Real Napoli perveniva al pareggio con Russo, bravo a girarsi e, con un diagonale, a battere Corbucci. I padroni di casa continuavano a spingere sull’acceleratore e tre minuti più tardi, complice un autogol di Mantovani, andavano in vantaggio. Era lo stesso giocatore nerazzurro, però, centoventi secondi dopo a riportare il risultato in partità e, dunque, a ridare speranza al sogno di finale della Century. Il Real Napoli, con Zamboni, metteva in campo il portiere di movimento. Ed era proprio lui a confezionare il pallone per Iribarne, pronto a sua volta a scagliare contro Corbucci un sinistro di rara potenza, imparabile per tutti, purtroppo anche per l’ottimo portiere nerazzurro. Il tutto ad un solo minuto dalla fine. Troppo poco, anche con Lovatel portiere di movimento, per recuperare il risultato.

REAL NAPOLI FUTSAL – CENTURY LATINA 4-3 FINALE

REAL NAPOLI FUTSAL: Guerra, Pelentir, De Oliveira, Romano, Russo, Iribarne, Feo, Bender, Zamboni, Mormone,  Ferreyra, Marchesano All: Di Costanzo

CENTURY LATINA: Corbucci, Rosati, Vermiglia, Natalizia, Mantovani, Maina, Terenzi, Argenta, Lovatel, Chinchio, Avellino, Mattarelli All. Batista

ARBITRI: Giovanni D’Oria (Bari), Gianmichele Frasconi (Olbia) Crono: Nicola Maria Manzione (Salerno)

MARCATORI: 4′ Lovatel (L), 16′ Pelentir (RN) del p.t.; 4′ Avellino (L), 5′ De Oliveira (RN), 8′ De Oliveira (RN), 13′ Mantovani (L), 19′ Iribarne (RN) del s.t.

Note: ammoniti Corbucci, Russo, Avellino.

scritto da: Ufficio Stampa Century Latina Calcio a 5

You must be logged in to post a comment Login

h24Social