DERBY GEOTER – CAPORICCIO… VISTA DA GAETA

foto Enea Di Schino

Mai sfida più emozionante per poter concludere questo campionato. Il calendario sembra aver scelto nel modo migliore il finale di stagione per la Geoter Gaeta, ponendole davanti la gara più attesa del torneo, indipendentemente dalla posizione ricoperta in graduatoria: il derby contro la Caporiccio Fondi. Due società, due squadre che da anni si confrontano, cercando di imporre la propria voce l’una sull’altra, non importa se in categorie inferiori o superiori, accomunate da un unico obiettivo, quello di uscire vittoriose da uno scontro che ha il sapore del prestigio. Così come nella scorsa annata, anche stavolta Gaeta e Fondi sono state protagoniste del torneo, sempre situate nei piani alti della classifica. Attualmente, però, se da una parte i biancorossi hanno visto svanire i sogni di gloria, accomodandosi al quarto posto ma con sole tre lunghezze di ritardo sulla diretta antagonista, i rossoblu, terza forza del girone, viaggiano a tre punti dalle prime della classe Ambra ed Ancona, con ancora due incontri da disputare, mantenendo accese le speranze di quella che si definirebbe come un’incredibile promozione. Dal canto loro, i gaetani sono chiamati a lottare per cercare di guadagnare il gradino più basso del podio, anche se nell’ultima giornata, quella definitiva, reciteranno il ruolo di spettatori, dovendo osservare il turno di riposo previsto. Ma in questo match il discorso graduatoria non recita un ruolo di primo piano. In questo match saranno altri i fattori e le motivazioni che spingeranno le compagini a dare il meglio sul campo. Nel girone d’andata, fu una sola rete a decretare il successo dei fondani per 28-27, un successo che valse il riscatto della gara vinta dalla formazione del Golfo in Coppa Italia, quella che le diede la possibilità di accedere al secondo turno. Ora sono Onelli e compagni a cercare a dover rispondere a tono, cercando di sfruttare il fattore campo e soprattutto confidando nel pubblico gaetano, che in questa occasione ci si aspetta numeroso e caloroso. Parlando di numeri, i ragazzi di coach De Santis rappresentano il gruppo più in forma del momento, vantando ben otto vittorie consecutive, in pratica l’intero girone di ritorno, delle quali le ultime due proprio al cospetto di Ambra ed Ancona; senza dimenticare la seconda miglior difesa ed il secondo miglior attacco del girone, con 592 reti realizzate e 463 subite. In casa Geoter, in dubbio la sola presenza di Antonio, per fastidi muscolari. Orario di gioco unificato alle 18.30. Fischieranno, presso il Pala Amendola di Formia, i Sigg. Vincenzo Chiariello di Palermo e Sandro Pagaria di Enna.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social