OPERAZIONE SFINGE, TUTTI A GIUDIZIO

Il Gup del Tribunale di Roma ha rinviato a giudizio tutti i soggetti arrestati nell’ambito dell’operazione “Sfinge” portata a termine dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Latina nel mese di maggio del 2010, con la quale venne disarticolata un’organizzazione camorristica operante nel Lazio. Tra questi spiccano i nomi di Pasquale Noviello, tratto in arresto dopo una lunga latitanza e di Maria Rosaria Schiavone, nipote di Francesco Schiavone, detto “Sandokan”. L’accusa, per tutti gli imputati, è di associazione di stampo camorristico, estorsione, danneggiamento e porto abusivo d’arma. Il processo avrà inizio il 7 luglio presso il tribunale di Latina.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO del trasferimento in carcere – 20 maggio 2010-)

***ARTICOLO CORRELATO*** (chiusa l’inchiesta – 13 marzo)

***ARTICOLO CORRELATO*** (dieci richieste di rinvio a giudizio – 7 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (fissata l’udienza preliminare, articolo – 10 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Zaratti chiede a Regione, Province, Comuni di costituirsi parte civile – 14 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (Sfinge, imputati dal Gup – 28 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social