FOLGORATO MENTRE RUBAVA RAME, ASSOLTO IL COMPLICE

Yusuf Tadlaoui, trentenne di Sezze, non ha responsabilità nella morte, avvenuta il 3 marzo di un anno fa, del 32enne Giovanni Pompei. Così ha deciso il giudice per l’udienza preliminare Tiziana Coccoluto mandando assolto l’uomo. Il decesso di Pompei si verificò lungo la linea ferroviaria Roma – Napoli, località Fontana Acquaviva, dove i due si erano recati per rubare del rame. Qui Pompei rimase folgorato mentre tranciava un cavo della linea elettrica. Il compagno caricò allora il corpo del complice sul furgone e si allontanò dal posto venendo poi fermato poco dopo dai carabinieri e incriminato anche del reato di morte procurata da altro reato. Quattro i mesi di reclusione richiesti dal pm Tortora ma il giudice Coccoluto lo ha mandato assolto.

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO – Sezze, resta folgorato un ladro di rame – 3 marzo 2010 -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social