CANCELLI CHIUSI ALLE DISCARICHE DEL LAZIO, LUNEDI’ LA MANIFESTAZIONE

O i Comuni provvedono a saldare 250 milioni di euro di debiti e la Regione Lazio ad aggiornare le tariffe per il conferimento in discarica o la protesta per chiudere Malagrotta, Albano, Viterbo, Latina, Bracciano e gli altri impianti di smaltimento nei quali sversano i cittadini del Lazio è pronta. Parola di Federlazio. Lunedì prossimo, infatti, i camion dell’immondizia hanno più di una possibilità di trovera i cancelli delle discariche chiusi e gli operai con le braccia incrociate. Solo giovedì scorso il presidente della Federlazio, Maurizio Flammini, di fronte al silenzio della Regione Lazio, era stato costretto a prendere carta e penna e a scrivere alla governatrice Polverini una lettera “dolente” per chiedere, “un’intervento immediato” poiché non più in grado di contenere le richieste degli associati. Secondo questi le tariffe sono ferme ai prezzi di 10 anni fa e questo, con l’aumento vertiginoso dei costi operativi , ha convinto i gestori alla serrata. Circa duemila i posti di lavoro messi a rischio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }