ACCOLTELLAMENTO AL SEMAFORO, IL GIUDICE DISPONE L’OBBLIGO DI FIRMA PER IL FRUTTIVENDOLO

Obbligo di firma tre volte a settimana e processo rinviato al prossimo luglio per il 28enne fruttivendolo formiano, nato a Frosinone, Stefano Deodato. Così il giudice del Tribunale di Gaeta, Rosanna Brancaccio. L’uomo era stato arrestato il 30 aprile dagli agenti del commissariato di Formia perchè ritenuto responsabile di lesioni aggravate dall’uso di un coltello, nei confronti di un formiano, al quale, durante un diverbio a un semaforo a Santo Janni, venivano procurate ferite da taglio e punta multiple del cranio, nonché trauma cranico non commotivo con prognosi di dieci giorni. Convalidato l’arresto, il giudice ha accolto la richiesta di termini a difesa da parte degli avvocati Angela Fleri e Maurizio Mele.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Accoltellamento al semaforo, arrestato un fruttivendolo – 1 maggio -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social