PESCA SPORTIVA, E DOPO IL CENSIMENTO PARTONO I CONTROLLI

A partire dal 1 maggio 2011  tutti coloro che intendono esercitare una qualsiasi forma di pesca sportiva in mare, dalla barca come da terra, di superficie come subacquea, dovranno essere in possesso del documento che attesta l’avvenuta comunicazione dei dati personali al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. “In caso di controllo – spiega Erminio Di Nora, consulente esperto nel settore pesca e acquacoltura – chi sarà trovato sprovvisto del documento abilitativo non verrà sanzionato sul momento, ma dovrà comunque interrompere immediatamente l’attività di pesca, mettersi in regola ed esibire il documento nel termine di 10 giorni, pena una sanzione amministrativa di 1000 euro”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social