LA PROVINCIA SOSPENDE L’AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DELLE ACQUE REFLUE NEL DEPURATORE DI CALA FEOLA

Cala Feola

Sospesa l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue urbane nel depuratore di Cala Feola a Ponza. La decisione arriva direttamente dall’amministrazione provinciale di Latina dopo i diversi solleciti inviati al Comune isolano ad adempire a una serie di prescrizioni che proprio la Provincia aveva imposto e mai sarebbero state eseguite. A iniziare dal controllo costante di quanto versato in mare, con conseguente trasmissione delle analisi alla Provincia e all’Arpa, secondo un’autorizzazione del 2008, della stessa Provincia, allo scarico a mare per quattro anni delle acque reflue urbane del depuratore. Se il Comune dimostrerà di non adempiere alle prescrizioni imposte, come sarebbe accaduto fino a ora (in proposito esistono delle relazioni della Guardia di Finanza), e non attiverà il depuratore ancora inattivo, la sospensione in breve potrebbe divenire una revoca E a maggio, con l’estate alle porte, le pessime conseguenze che ne deriverebbero sono evidenti.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social