SCARDAONE, UIL: “CASSA INTEGRAZIONE IN AUMENTO IN PROVINCIA DI LATINA”

“Nel Lazio la crisi continua imperterrita a mietere vittime: infatti i dati della cassa integrazione continuano ad aumentare e registrano nella nostra regione un ulteriore incremento del 9,4%”. E’ quanto dichiara, in una nota, il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Luigi Scardaone, commentando i dati del 27° rapporto del sindacato sulla cassa integrazione. “Confrontando i dati a distanza di un anno – spiega il segretario generale Uil- vediamo un incremento di quasi 300.000 ore di cassa autorizzate, il che ci conferma nella nostra opinione, e cioé che nel Lazio la crisi non cala, anzi aumenta. Se infatti si registra un calo del 24,7% per Frosinone e un calo del 21,7% di Viterbo, di converso riesplode il dramma di Rieti con un +116,4%, un +20,1% di Latina e un +31,2% di Roma; il che porta a un incremento anno su anno (marzo 2010-marzo 2011) del +6%”. “Andando ad analizzare nello specifico ogni settore, rileviamo che nell’industria – rimarca il dirigente sindacale – la cassa integrazione passa dalle 207.939 ore di febbraio alle 771.202 di marzo, nell’edilizia passa da 38.135 alle 41.506, nell’artigianato passiamo da 59.167 a 72.352, nel commercio passiamo da 552.661 a 816.169. Tradotto in percentuale, abbiamo un +270,9 di cassa nell’industria un +8,8 nell’edilizia, un +22,3 nell’artigianato e un +47,7 nel commercio”. “Vista l’influenza e il peso che nella nostra regione ha la cassa integrazione in deroga – conclude Scardaone – ci sembra doveroso attirare l’attenzione degli enti preposti al suo immediato rifinanziamento visto che l’incremento mese su mese é di un disperante +98,8%”.

Comments are closed.

h24Social