OMICIDIO FUORI AL BAR, ZACCAGNI RESTA IN SILENZIO DAVANTI AL GIP

Si è avvalso della facoltà di non rispondere il 31enne apriliano Nicola Zaccagni arrestato il 24 febbraio scorso per l’omicidio del 37enne Francesco Montedoro, residente a Campoverde ma di origini pugliesi. L’uomo, infatti, difeso dall’avvocato Giusy Gricoli, ha deciso di rimanere in silenzio davani al gip durante l’interrogatorio svoltosi presso la casa circondariale di Latina. L’omicidio si era verificato all’esterno di un bar di via Galilei quando, a seguito di un apprezzamento poco gradito allla compagna da parte di Montedoro, Zaccagni aveva reagito con calci e pugni riducendolo in fin di vita. Montedoro sarebbe poi morto il 5 marzo dopo una lunga agonia. Zaccagni, invece, venne arrestato poco dopo i fatti rintracciato nella sua abitazione dove si era recato per cambiarsi gli abiti impregnati del sangue della vittima. L’accusa nei confronti dell’apriliano è di omicidio preterintenzionale.

***ARTICOLO CORRELATO*** (articolo morte di Francesco Montedoro – 6 marzo -)

Comments are closed.

h24Social