PLAY OFF, LA CENTURY LATINA REGOLA 7-3 LO SPORTING PELORO MESSINA

Una Century praticamente perfetta è partita oggi pomeriggio, sabato 30 aprile, con il piede giusto nel triangolare valido come secondo turno dei play off, superando con il punteggio di 7-3 lo Sporting Peloro. Non c’è stata mai partita al PalaBianchini, con la formazione nerazzurra che ha dominato in lungo e in largo l’avvrersario, finendo con il vincere con un passivo che poteva anche essere più pesante. Pronti, via e dopo una fase di studio durata tre minuti, la Century andava in vantaggio grazie a Luca Gullì abile, con un gran destro, a battere il portiere Battiato. Forte del vantaggio, la formazione nerazzurra amministrava il tutto e al 4’, con Natalizia, andava vicina al raddoppio. A questo punto, però, saliva in cattedra il portiere Corbucci, uno dei grandi protagonisti del pomeriggio nerazzurro. Nel giro di trenta secondi, dal 5’ e 38” al 6’, si opponeva alla grande alle conclusioni di Salerno. Scampato il pericolo, la Century tornava a farsi pericolosa e con Lovatel, in due occasioni, falliva il raddoppio che, però, arrivava al 14’ grazie ad una punizione davvero ben eseguita dello stesso giocatore. Era il preludio agli altri due gol che arrivavano poco dopo. Al 15’ e 28”, infatti, era ancora Gullì, dolorante e con una vistosa fasciatura al ginocchio destro (distorsione con interessamento del collaterale), a siglare, in tandem con Mantovani, il 3-0 (una volta tornato in panchina, non sarebbe più rientrato). Al 19’ e 25”, poi, ecco la “perla” di Andrea Terenzi, per un rotondo 4-0. La ripresa era un giocare sul velluto da parte della Century Latina Calcio a 5, che dopo aver subito il gol dell’1-4 da parte di Salerno, tornava a macinare gioco e a segnare. Dal 3’ si passava in un amen al 6’, con il gol di Natalizia. Il 6-1 ed il successivo 7-1 era una questione di minuti, quattro per l’esattezza: dall’8’ e 15” al 12’ e 55” con prima Argenta e poi Avellino a mettere un sigillo importante sulla gara. Il finale, peraltro un po’ nervoso, vedeva il ritorno del Messina che prima con Bruno e poi con Giordano, rendeva meno amara la sconfitta e la definitiva eliminazione. Per la Century, ora, l’ostacolo Real Napoli (sabato prossimo, 7 maggio, alle 18.30), con due risultati su tre favorevoli. Ai nerazzurri, per raggiungere la finale, basterebbe infatti anche un pareggio.

CENTURY LATINA CALCIO A 5-SPORTING PELORO MESSINA 7-3 (Primo Tempo: 4-0)

Century Latina Calcio a 5: Corbucci, Rosati, Natalizia, Mantovani, Maina, Terenzi, Argenta, Lovatel, Chinchio, Gullì, Avellino, Mattarelli. All: Batista M.

Sporting Peloro Messina: Battiato, Wruck, Mittelman, Bruno, Imbesi, Giordano, Salerno, Barbera, Fells. All: Pandazzo.

Arbitri: Mameli di Cagliari e Rocca di Bari. Cronometrista: Di Resta di Roma 2.

Marcatori: 3’ e 36”pt Gullì, 14’e 02” Lovatel, 15’e 28” Gullì, 19’ e 25” Terenzi, 3’e 08” st Salerno, 5’ e 42” Natalizia, 8’ e 15” Argenta, 12’ e 55” Avellino, 17’ e 25” Bruno, 19’ e 22” Giordano.

Note: spettatori 1000 circa. Ammoniti: 5’ e 42”st Maina, 13’ e 56” Rosati.

scritto da: Ufficio Stampa Century Latina Calcio a 5

You must be logged in to post a comment Login

h24Social