PAOIL, ANCORA DISTANTE L’ACCORDO SULLA MOBILITA’

Paoil

Presso la sede di Confindustria Latina si è svolto un ulteriore incontro con la Paoil e le organizzazioni sindacali. La riunione è stata richiesta per l’esame congiunto della procedura di mobilità in scadenza al 15 maggio. Il segretario provinciale Utl Maria Antonietta Vicaro ha commentato: “Non siamo soddisfatti dell’incontro che rispetto a quello avuto il 13 aprile non ha avuto grandi evoluzioni. Apprezziamo che la società abbia condiviso con le parti sociali un percorso di mobilità che preveda la fuoriuscita dalla società di persone che abbiano maturato i requisiti pensionistici e segua il principio della volontarietà, ma siamo in totale disaccordo su quello che è l’incentivo all’esodo che rispetto al precedente incontro prevede solo 4 mensilità. Per giocare questa partita è necessario mettere in campo qualcosa di concreto e dignitoso per i lavoratori che dovranno sostenersi con il solo assegno di 750 euro per il periodo di mobilità”. Aggiunge il segretario provinciale aggiunto Agroalimentare Alessandra Crociara “dobbiamo trovare delle soluzioni per i lavoratori che saranno posti in mobilità. La società deve rivedere l’incentivo all’esodo che ad oggi ci sembra assolutamente inadeguato ad integrare e a sostenere il reddito dei lavoratori. Un mancato accordo non lo desidera nessuno e sarebbe ugualmente gravoso e oneroso per la stessa società che a quel punto si troverebbe costretta a versare 9 mensilità per ogni lavoratore posto in mobilità più le probabili vertenze”. La società ha chiesto di riflettere sulle proposte avanzate dalle organizzazioni sindacali e l’appuntamento è fissato per il 9 maggio sempre presso la sede di Confindustria Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social