FORMIA SERVIZI, COMUNE DI TRAVERSO ALL’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ALLA COOPERATIVA DEGLI EX

Il sindaco Michele Forte

Si potrebbe parlare di accelerazione se non fosse che si discute di parcheggi. Gli ultimi otto giorni la vicenda Formia Servizi è tornata a far accendere i riflettori su di sè con due proposte di affidamento della sosta a pagamento. Prima l’associazione Città del Golfo, sponsor l’assessore regionale Aldo Forte e il sindaco Gianpiero Forte, poi la cooperativa degli ex dipendenti. Tutti si dicono pronti a partire da subito. E, visti i tempi economici bui, ce da credergli. Terzo, potenziale incomodo, il ricorso presentato in Cassazione dalla Di Cesare srl contro il fallimento della ex partecipata a maggioranza comunale. A scanso di equivoci, in risposta agli ex Formia Servizi che chiedevano ad amministrazione comunale e sindaco “un incontro urgente per discutere delle modalità di attuazione del servizio di controllo della sosta a pagamento in via di un prossimo affidamento alla costituenda cooperativa degli ex dipendenti”, oggi la replica del Comune non si è fatta attendere. Il sindaco Forte ha immediatamente inviato una nota al Curatore Fallimentare Giammarco Navarra e per conoscenza al Giudice Delegato Antonio Lollo, al presidente del consiglio comunale di Formia Erasmo Picano e a tutti i consiglieri comunali,

“evidenziando in premessa che la deliberazione consiliare n°17 del 31 marzo 2011 non contiene alcuna disponibilità a dar seguito alla proposta di affitto di azienda da parte della costituenda cooperativa. Per il sindaco l’istituto della concessione di pubblico servizio esclude la possibilità di subingresso diretto dell’operatore a cui sia stato ceduto un ramo d’azienda da parte dell’originario concessionario. Ai sensi degli art.113 del D.L.vo 267/00 e dell’art.23 bis del D.L. 112/08, i servizi pubblici locali non possono essere affidati che nei modi stabiliti dalle richiamate norme, pena l’elusione dei principi di rango comunitario in materia. L’art. 116 comma 4 del D.Lvo 163/06 laddove prevede la possibilità di subentro – nell’esecuzione del contratto, attraverso trasferimento o affitto di azienda da parte degli organi della procedura concorsuale, se compiuto a favore di cooperative costituite o costituende, con la partecipazione maggioritaria di almeno 3/4 di soci cooperatori nei cui confronti risultino estinti il rapporto di lavoro subordinato o che si trovino in regime di Cassa Integrazione Speciale o lista di mobilità –  non è applicabile alle concessioni di servizi pubblici per espressa e perentoria statuizione dell’art.30 comma 1 del summenzionato codice dei contratti. In particolare si sottolinea che  – la concessione del servizio pubblico locale di gestione della sosta cittadina in favore della Formia Servizi, affidata a suo tempo con la previsione di un socio privato stabile selezionato ad evidenza pubblica, non risulta conforme ai principi comunitari in materia – cessa ai sensi e per gli effetti dell’art.23 bis comma 8 del D.L. 112/08 “improrogabilmente e senza apposita deliberazione dell’Ente affidante alla data del 31 dicembre 2011″. L’eventuale affidamento della concessione del servizio ai lavoratori mediante l’istituto dell’affitto di azienda non può superare pertanto il termine del 31 dicembre 2011 producendo l’inevitabile conseguenza del venir meno del regime di tutela ( art. 2112 cod.civ. ) dei lavoratori costituitisi in cooperativa. Alla luce di motivi esposti – conclude la nota del sindaco – nelle more della imminente formalizzazione della dichiarazione di decadenza del servizio pubblico locale a suo tempo concesso alla fallita società, si invita il Curatore fallimentare ad astenersi da ogni iniziativa volta ad affidare il servizio pubblico in violazione e/o elusione dei principi e norme dichiarate. Un eventuale affitto d’azienda – equivalente ad affidamento a trattativa privata di una concessione di servizio pubblico, peraltro decaduta per la sentenza di fallimento, sarebbe affetto da nullità con responsabilità anche erariali che l’amministrazione si riserva di far valere nelle sedi competenti”.

***ARTICOLO CORRELATO*** (Nasce Città del Golfo, obiettivo gestione comune di rifiuti e sosta a pagamento nel basso Lazio – 16 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (La Di Cesare srl presenta ricorso in Cassazione contro il fallimento della Formia Servizi – 22 aprile -)

***ARTICOLO CORRELATO*** (VIDEO ex dipendenti Formia Servizi in cooperativa – 22 aprile -)

You must be logged in to post a comment Login

h24Social