AVEVA INVESTITO I CARABINIERI ALLO STOP: CONDANNATO A SEI MESI, “NON CAPISCO L’ITALIANO”

Ha patteggiato a sei mesi, pena sospesa, il tunisino che mercoledì era stato arrestato dai carabinieri della stazione di Minturno con le accuse di lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Comparso davanti al giudice onorario del Tribunale di Gaeta Alessio Caperna, pm Vito Pasquariello, assistito dagli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Roberto Palermo, il 31enne Salid Duari si è difeso affermando di non aver capito nulla di quanto i carabinieri gli avevano ordinato quando avevano provato a fermarlo al posto di blocco. Tesi difensiva che il giudice non ha accolto anche in conseguenza dei dieci giorni di prognosi ognuno con cui i militari intervenuti sono stati refertati. Il tunisino, infatti, a quel posto di blocco, temendo di perdere lo scooter, sprovvisto di certificato assicurativo, invece di fermarsi, prima li aveva investiti e poi si era dato alla fuga.

***ARTICOLO CORRELATO***

You must be logged in to post a comment Login

h24Social