***video***SCIOPERO DEI LAVORATORI PER I TAGLI ALLA FINDUS


Oggi pomeriggio alla Findus di Cisterna

I  lavoratori della Findus di Cisterna, guidata dal gruppo Bird Eye Iglo da 8 mesi, sono in subbuglio dopo la notizia dei 152 dipendenti destinati alla cassa integrazione. Per questo motivo Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato oggi uno sciopero davanti ai cancelli dell’azienda di via Appia per protestare contro queste decisioni. Massiccia la partecipazione. “Dieci giorni fa – spiega Giovanni Gioia della Fila Cgil – ci hanno comunicato un ridimensionamento del personale di 152 unità destinate alla cassa integrazione”. La parola “riorganizzazione” suscita perplessità e le sigle sindacali vogliono vederci chiaro. “Riorganizzare – conclude l’espontente della Cgil – significa far lavorare a pieno lo stabilimento e non al 50% come ora. In questo modo si possono ridurre costi fissi e alimentare il concetto di filiera sul territorio. Se si riorganizza soltanto licenziando non è una riorganizzazione ma un ridimensionamento e speriamo non addirittura una chiusura”. A margine della manifestazione il sindaco di Cisterna Antonello Merolla ha chiesto e ottenuto un incontro per martedì alle 18 con la proprietà.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social