UN SETINO IN MISSIONE SULL’EVEREST

Il ministro Gelmini consegna la bandiera italiana ai membri della spedizione "Colle Sud"

Colle Sud ovvero missione sull’Everest per un 35enne di Sezze, Daniele Nardi, che partirà il 22 aprile dall’Italia e rientrerà ai primi di giugno con un compito ben preciso: ripristinare la stazione meteorologica installata a Colle Sud nel 2008 dal Comitato Evk2Cnr, punta di diamante del progetto di monitoraggio climatico ambientale internazionale Share (Stations at High Altitude for Research on the Environment). La la Aws South Col, infatti, è la prima della storia a effettuare misure meteorologiche continue da terra a quella quota. A capo della spedizione ci sarà Agostino Da Polenza, presidente del Comitato EvK2Cnr, che coordinerà i lavori dal Laboratorio Osservatorio Piramide, installato a 5.050 metri di quota sulle pendici dell’Everest. Sul campo opereranno Gianpietro Verza (responsabile delle stazioni di monitoraggio del Comitato EvK2Cnr) e gli alpinisti Daniele Bernasconi, 39 anni, presidente dei Ragni di Lecco, e, appunto, Daniele Nardi da Sezze. A loro il compito di lavorare a quota 8000 per ripristinare la stazione, e di raccontare la missione con immagini e fotografie. La supervisione scientifica è di Paolo Bonasoni dell’Isac-CNR (coordinatore del progetto Share) ed Elisa Vuillermoz (responsabile dei progetti ambientali del Comitato EvK2CNR). La missione, che si svolgerà in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cnr, ed è stata presentata oggi 20 con una conferenza stampa a Roma, dove il Ministro Maria Stella Gelmini si è detto orgoglioso di progetti come Share, che porterà di nuovo l’eccellenza italiana nella ricerca scientifica d’alta quota sulla montagna più alta del mondo nell’anno del 150esimo anniversario dell’unità nazionale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social