YACHT MED FEST, LA SODDISFAZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE

Soddisfazione da parte del Sindaco di Geta Antonio Raimondi per la quarta edizione dello Yacht Med Festival che si è chiusa domenica sera.

“Un evento accolto da questa Amministrazione su proposta della Consormare e della Camera di Commercio nel novembre del 2007 che nel tempo, grazie alla sinergia soprattutto con quest’ultima, è riuscito a diventare un punto di riferimento per il settore nautico che gravita nel bacino del Mediterraneo e non solo. Un’Amministrazione che non ha esitato a dire di sì ad una proposta che aveva, ed ha, l’obiettivo di rilanciare la città: questa è la mentalità giusta e non esiteremo a collaborare con enti ed istituzioni che vogliono puntare su Gaeta. È il caso di Unioncamere e Camera di Commerciodi Latina con le quali si è subito trovata l’intesa su obiettivi comuni – afferma il Sindaco – Con manifestazioni di questi tipo, la Città assume un ruolo importante e centrale nel Mediterraneo che per secoli è stato solcato dalle imbarcazioni cittadine e dai marittimi che si sono formati in città. Inoltre, si tratta di altro punto del nostro programma di mandato che si realizza: Gaeta come luogo di dialogo ed interscambio finalizzato alla diffusione e al consolidamento di una cultura della pace e della convivenza, anello di congiunzione e punto di riferimento di tutte le regioni che si affacciano su questo mare”.

Lo Yacht Med Festival non è stato solo incentrato sulla nautica in senso stretto, ma ha coinvolto la promozione del territorio della provincia di Latina e quello adiacente.

“Naturalmente, la città di Gaeta è quella che, a livello di immagine, si è imposta di più per il fatto che siamo stati la sede dell’evento e siamo stati parte integrante del brand dello Yacht Med Festival. Il marchio della nostra città, da anni, è ormai un dato di fatto e basta un fine settimana di bel tempo perché le nostre strade si riempiano di turisti che spendono nei locali di Gaeta. Aver promosso e fatto conoscere ad un vasto pubblico le aziende dei diversi comparti produttivi senza limitarci a Gaeta ha significato mettere in pratica il cosiddetto marketing territoriale perché all’interno della manifestazione tante aziende locali hanno avuto la possibilità di mettere in mostra i loro prodotti e di farsi conoscere per la qualità dell’offerta che propongono alla clientela – aggiunge Raimondi – Un altro aspetto da mettere in evidenza è il rilancio delle attività produttive: questo tipo di eventi possono favorire il loro rilancio e attirare nuovi investimenti a Gaeta. La crescita delle imprese è la strada da seguire per creare lavoro vero e quindi benessere per i residenti. In questo senso il turismo è una risorsa capace di offrire opportunità lavorative ed imprenditoriali per chi voglia mettersi in gioco”

“Per quanto riguarda più da vicino la città, ed in particolare il centro storico Sant’Erasmo, i disagi legati alla viabilità e ai parcheggi sono stati piuttosto contenuti e gestiti bene dalla Polizia Municipale che ringrazio per il lavoro svolto così come tutte le Forze dell’Ordine. Nel quartiere c’è stata un’atmosfera di vitalità che non è usuale vedere fuori dai mesi estivi e molti abitanti mi hanno chiesto di far rimanere il palco e gli stand ed organizzare più spesso eventi del genere che vanno nella direzione della destagionalizzazione che sta diventando realtà. Sono migliaia le persone che hanno soggiornato presso gli alberghi cittadini e affollato i ristiranti del centro storico in un periodo in cui le presenze non sono mai state così rilevanti – conclude il Sindaco – La buona affluenza di pubblico, infine, ha permesso a Gaeta di essere conosciuta ed ammirata per i suoi monumenti, la sua storia e il suo paesaggio che affascina anche nelle giornate di brutto tempo, purtroppo unica nota stonata dello Yacht Med Festival”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }