CHIETI-SCAURI, LE PAROLE DEL COACH FABBRI

Il giorno dopo la deludente prestazione dell’Autosoft Scauri, in campionato contro la capolista Bls Chieti, il coach Enrico Fabbri tiene a precisare quanto segue: “Voglio cominciare con il ringraziare i numerosi tifosi al seguito della squadra sempre pronti a far sentire il loro calore e sostegno. I ringraziamenti vanno anche al lavoro e alla generosità della società e di tutti coloro che operano intorno alla prima squadra, per l’impegno e il costante incitamento a fare sempre meglio. Purtroppo nell’importante sfida con Chieti, il team scaurese ha disputato una  prova a dir poco deludente. Nessuno dei miei ragazzi ha giocato bene. I motivi della sconfitta sono da ricercare negli errori in difesa mentre in attacco, non siamo riusciti a fare quello che c’eravamo detti in settimana. E’ mancata l’aggressività, l’intensità e il gioco corale che ci ha fatto vincere dodici gare di fila”. Tanti punti da approfondire per l’allenatore scaurese al ritorno in palestra. “Cercherò di venire subito al dunque con i miei ragazzi attraverso il confronto e l’analisi di quanto accaduto. Contro i teatini la squadra è apparsa sin da subito contratta ed incapace di affrontare gli avversari in tranquillità”. Niente da salvare quindi nella trasferta abruzzese, ora resta una sola giornata prima dei play off. In palio il secondo posto in classifica da contendersi con il Civitanova. “Bisogna resettare tutto e ripartire in fretta per l’ultimo impegnativo e decisivo match di regular season. Contro i marchigiani ci giochiamo la seconda piazza, un giusto premio per la stagione fin qui disputata. Possiamo centrare la vittoria giocando in maniera diametralmente opposta a quanto fatto contro Chieti. La sconfitta di domenica ci deve servire da lezione, per ripartire più forte di prima e rilanciare le quotazioni dei biancazzurri che meritano la passione e il sostegno dei propri tifosi”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social