L’AUTOSOFT SCAURI PROVA L’IMPRESA A CHIETI

Assalto al vertice. Domenica in terra abruzzese l’Autosoft Scauri seconda in classifica con 42 punti affronta la capolista Bls Chieti distante due lunghezze. Una trasferta ostica ed impegnativa per il team biancazzurro che all’andata è stato sconfitto dagli uomini di coach Sorgentone con il punteggio di 64-73 (il migliore in campo Gialloreto con 16 punti, 4/7 da tre). La voglia di ribaltare i nove punti di scarto come quella di espugnare il parquet teatino è tanta, ma a Scauri sono coscienti dell’alto livello di difficoltà. Tra le mura amiche le furie rosse su tredici incontri disputati hanno perso solo con Fabriano (66-73), segnando in media 88.76 punti a gara e subendone 61. Scauri fuori casa vanta nove successi e quattro stop, con una media di punti realizzati pari a 73.76 e subiti 69.15. Contro i biancorossi la formazione laziale dovrà difendere anche l’imbattibilità che dura da dodici giornate (periodo in cui si sono messi in evidenza la guardia Pignalosa 19 punti di media, l’ala Raskovic 15 e il play Richotti 11.9). Chieti invece è reduce da cinque vittorie consecutive l’ultima delle quali conquistata in casa del Cagliari (64-80). Il miglior marcatore dei teatini è l’ala, classe 1974, Roberto Feliciangeli (13.7). Poi il play guardia, classe 1980, Danilo Gallerini (13.4), il play, 1987, Fabrizio Gialloreto (13.0, 45% da tre). Sotto la doppia cifra i play, 1972, Stefano Rajola (9.0) e, 1984, Victorio Gustavo Musso (8.8). Il centro, 1979, Leonardo Carpineti (8.6), l’ala pivot, 1978, Roberto Marconato (7.9), il play guardia, 1990, ex Virtus Siena, Manuel Diomede (7.7 in sette presenze), la promettente ala, 1993, Mattia Magrini (6.3) e l’altro baby, guardia ala, 1993, Edoardo Di Emedio (1.7). Arbitreranno la gara i signori Marco Sestini di San Giovanni Valdarno (Arezzo) e Carmine Ferrari di Capriglia Irpina (Avellino).

Comments are closed.

h24Social