PESCA DI FRODO AL PARCO, DENUNCIATO PER 6000 EURO

Intervento contro la pesca di frodo nell’oasi protetta del Parco Regionale Riviera d’Ulisse dei militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Formia agli ordini del maggiore Luigi Siniscalco. I militari della Vedetta V.2006  durante una crociera operativa hanno sorpreso un sub in attività di pesca in zona vietata, nel parco marino di Monte Orlando, zona di levante della “Riviera di Ulisse” che per le sue bellezze naturali e faunistiche è sottoposta a severi vincoli paesaggistici. I militari hanno denunciato in via amministrativa, per un importo di 6000 euro, un napoletano di 41 anni, C.T., sottoponendo anche a sequestro gli attrezzi utilizzati del valore di circa 3000 euro e il pregiato pesce ritrovato nella rete, successivamente donato in beneficenza ad un istituto pedagogico della zona. La Guardia di Finanza di Formia, per fermare il fenomeno della pesca di frodo ha deciso di intensificare i controlli anche in vista della prossima stagione estiva.

Comments are closed.

h24Social