OMICIDIO MORO, EFFETTUATO L’INCIDENTE PROBATORIO

Il capitano dei carabinieri del Ris Filippo Barni ha isolato del dna sul collo di una bottiglia di plastica ritrovato nella casa di Largo Cesti a Latina dove è stato ucciso Massimiliano Moro. E’ quanto ha spiegato questa mattina durante l’incidente probatorio al gip Tiziana Coccoluto che gli aveva conferito l’incarico. Presente all’esame l’attualmente unico indagato Andrea Pradissitto. Il passaggio successivo sarà ora comparare il dna isolato con quello dell’unico indagato.

***ARTICOLO CORRELATO*** (sopralluogo dei Ris)

Comments are closed.

h24Social