DONNA PONTINA SI RECA IN PROVINCIA DI CASERTA PER ACQUISTARE DROGA. SCOPERTA ED ARRESTATA INSIEME AD UN COMPLICE

Nell’ambito di mirati servizi investigativi volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, la Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Latina ha attivato specifiche indagini volte ad individuare i soggetti dediti alla vendita di droga.
Sono stati effettuati servizi di appostamento e individuati alcuni consumatori.
Alla luce di ciò gli investigatori svolgevano servizi mirati , schoprendo che nel  pomeriggio di ieri, una ragazza di Cori, poi identificata per Ilaria GATTAMELATA, di anni 23, si sarebbe recata a Villa Literno (CE) per acquistare stupefacente da rivendere poi sul mercato locale, i poliziotti predisponevano, in collaborazione con personale della Squadra Mobile di Caserta,  un servizio di pedinamento che consentiva di individuare il suo fornitore, abitante in via Gallinelli a Villa Literno. Qui, supponendo che la donna avesse ricevuto lo stupefacente all’interno dell’abitazione, all’uscita dell’appartamento venivano fermati e sottoposti a controllo e perquisizione.
Al momento indosso alla GATTAMELATA non veniva rinvenuta sostanza stupefacente, ma, al fine di evidenziare con appositi esami se avesse ingerito ovuli, veniva accompagnata presso l’Ospedale di Castel Volturno dove la stessa, sentita l’esigenza di andare in bagno, espelleva un ovulo contenente sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso di gr. 10 circa.
Presso l’abitazione del fornitore di droga veniva invece rinvenuta e sequestrata la somma di Euro 2500,00 abilmente celata all’interno di una stampante per computer, nonché involucri vuoti uguali a quello utilizzato dalla donna per nascondere ed ingoiare lo stupefacente.
Gli agenti procedevano quindi all’esatta identificazione dell’uomo che veniva identificato per Sebti KHOUALFIA, nato in Tunisia il nel ’76. Gli operatori accertavano inoltre che lo straniero, con l’alias KHOULFIA,  aveva a suo carico anche un provvedimento di cattura per esecuzione pena emesso dalla Procura della Repubblica di Bologna in data 3.2.2011 per cui, al termine di tutti gli accertamenti, si procedeva all’arresto di GATTAMELATA e KHOUALFIA per i reati di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente nonché all’esecuzione del provvedimento di cattura per il cittadino straniero.
Al termine delle formalità di rito, giusta disposizione dell’A.G., la donna veniva ristretta presso la Casa Circondariale di Pozzuoli, mentre l’uomo veniva condotto presso la  Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Comments are closed.

h24Social