SEQUESTRATO A VENTOTENE IMMOBILE ABUSIVO DI 200 MQ

Gli uomini della Brigata Guardia di Finanza di Ventotene hanno proceduto al sequestro di un’unità immobiliare di 200 mq. immersa nel verde dell’isola pontina, realizzato ex-novo in spregio di tutte le norme sull’edilizia nonché in violazione dei vincoli ambientalistici e paesaggistici imposti dal D.M. della Riserva Naturale e Statale “Isole di Ventotene e Santo Stefano”. Denunciato il proprietario dell’immobile.

Nella giornata di ieri, le Fiamme Gialle di stanza sull’Isola di Ventotene hanno operato un intervento a tutela del pregiatissimo patrimonio ambientale dell’isola, ponendo sotto sequestro un immobile e relativo battuto in cemento di circa 200 mq, immerso nel verde, realizzato ex-novo e privo di qualsiasi titolo autorizzativo, nonché in violazione di tutte le norme edilizie e, fatto grave per l’ecosistema di Ventotene, in dispregio dei vincoli ambientali e paesaggistici dettati dalla vigente normativa a tutela della Riserva Naturale e Statale “Isole di Ventotene e Santo Stefano”.

I Finanzieri hanno posto in essere un’accurata attività investigativa, effettuata sia con appostamenti e sopralluoghi, sia con accertamenti presso l’Ufficio Tecnico Comunale di Ventotene.

Tale attività ha permesso l’esatta individuazione del manufatto ed il conseguente sequestro, nonostante l’occultamento dell’immobile nel folto verde ed il riparo offerto da altre costruzioni limitrofe.

Da sottolineare la collaborazione della locale Polizia Municipale e dell’Ufficio Tecnico, segno tangibile di un comune indirizzo delle Autorità e Forze dell’Ordine isolane a tutela del proprio preziosissimo e delicatissimo patrimonio ambientale.

Il proprietario dell’immobile è stato denunciato all’A.G. del capoluogo e dovrà ora rispondere di reati finalizzati all’esecuzione di interventi edilizi in zone sottoposte a vincoli storici, paesaggistici, ambientali ed archeologici, nonché delle violazioni penali propri dell’edilizia.

Comments are closed.

h24Social