OPERAZIONE DELLA SQUADRA MOBILE UN ARRESTO PER ESTORSIONE AD UN IMPRENDITORE

Alle prime ore della mattinata,  è stato tratto in arresto a Roma, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Latina, Giovanni PACETTI, di anni 58, incensurato, imprenditore. L’arrestato è accusato di tentata estorsione nei confronti di un imprenditore di Latina, in quanto in più occasioni, anche in concorso con persone ancora in corso di identificazione, con violenza e minaccia poneva in essere atti idonei volti a farsi consegnare la somma di Euro 600.000,00, giustificando la richiesta con un vecchio debito ammontante a Euro 35.000,00 per il quale è in corso controversia civile. Le indagini svolte dalla Squadra Mobile di Latina anche con l’attivazione di intercettazioni telefoniche ed ambientali hanno consentito di acquisire pregnanti riscontri all’iniziale denuncia della vittima, così da offrire all’A.G. un quadro probatorio rilevante e tale da consentire l’emissione del provvedimento di arresto.
Durante la perquisizione presso l’abitazione del PACETTI sono state rinvenute armi che, seppure regolarmente denunciate, dovevano essere custodite in altro luogo, nonché munizioni per arma comune da sparo non denunciate, per cui lo stesso è stato deferito all’A.G. anche per i reati di omessa custodia di armi e detenzione illegale di munizioni.  Dopo le formalità di rito l’uomo è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Roma a disposizione dell’A.G. Sul fatto sono in corso ulteriori indagini volte ad identificare i complici dell’arrestato che in un’occasione, mandati proprio dal PACETTI, hanno minacciato anche con l’uso di armi l’imprenditore pontino.

Comments are closed.

h24Social