IMPRESA DELLA CAFFE’CIRCI CHE BATTE LA CAPOLISTA MERCATO S.SEVERINO

Impresa della Caffè Circi Sabaudia che al palasport di via Conte Verde vince 3-2 contro la capolista Mercato San Severino al termine di una sfida incandescente e corretta giocata davanti a un pubblico rumorisissimo (tra cui c’era anche una rappresentanza di tifosi arrivati dalla Campania). Si tratta della nona vittoria consecutiva per la squadra del presidente Alessandro Pozzuoli mentre complessivamente è la 20esima vittoria su 24 partite stagionali. “Devo fare i complimenti alle mie ragazze per lo spettacolo che continuano a offrirci – interviene Daniela Casalvieri, coach della Caffè Circi visibilmente soddisfatta a fine match – vincere al tie-break è stato entusiasmante, abbiamo sofferto in ricezione con la Antonucci con la ragazza in grande crescita, Agola e Scognamillo hanno dato una grossa mano prendendosi le responsabilità: in queste situazioni si vede la forza del gruppo, stiamo crescendo perché nei momenti di difficoltà le ragazze hanno saputo riorganizzarsi e vincere il match. Dobbiamo abituarci a gare così lunghe e importanti questo vale sia per la Coppa Italia sia per gli eventuali play-off. Il nostro pubblico al nostro pubblico che ci segue e partecipa mantenendo sempre grande correttezza”. Si gioca in una bolgia e la partenza è molto combattuta, si arriva al primo time-out tecnico con Mercato San Severino avanti con un misero margine (7-8), poi si continua punto a punto: il punto dell’11-14 arriva con un muro della Paolini poi Mercato San Severino si stacca fino al 12-17 fino al punto della Antonucci (13-17): la Casalvieri sostituisce la Antonucci con la De Angelis (che trova anche il punto direttamente su ricezione) Sabaudia non cede e anzi si riavvicina con Fiore che trova il 18-21, poi il muro di Carminati vale il 20-23, si lotta fino al 23-24 prima del punto vincente di Piccione che chiude 23-25 un primo set tiratissimo e ricco di scambi intensi. Nel secondo parziale la Caffè Circi torna in campo con una determinazione spaventosa e trascinata dal pubblico riesce a infilare il muro di Mercato San Severino con tutte le attaccanti, il parziale finisce 25-9 ed è una vera e propria fiammata: il 12-5 arriva con il muro di capitan Agola, poi ancora Carminati a muro quindi il 14-5 con un tocco morbido di Fiore che aveva fintato la bordata, quindi il 15-5 con l’attacco out di Flammini, la Rynk batte out, ma la battuta di Sabaudia è un’arma potente e velenosa così arriva l’ace di Agola (17-6) poi la Antonucci trova il 18-6 e il parziale è ormai in cassaforte e si chiude con la vittoria della Caffè Circi per 25-9.Anche l’avvio del terzo spicchio di gara è molto combattuto con la squadra del presidente Alessandro Pozzuoli che parte forte (8-4) poi continua fino all’8-6 con il quale si va al time-out: la capolista però rinviene e riesce a ricucire lo strappo sull’otto pari per poi guadagnare un margine di vantaggio sul 9-12 che arriva con il muro di Carminati, ancora il muro per il punto della Caffè Circi che impatta di nuovo sul 13 pari, poi però è la squadra campana che approfitta di un lungo turno di battuta della Rynk per salire fino al 15-22 ma Agola e compagne non mollano perché trovano il 16-22 con il muro di Fiore e il 18-23 con Agola ma Mercato San Severino trova la forza di chiudere 18-25. Con la Caffè Circi obbligata a vincere per restare in partita il quarto parziale è ancora combattutissimo ma la partenza è tutta di Mercato San Severino che trova il 6-1, poi la Caffè Circi torna in partita e ricuce lo svantaggio fino al 7-9 approfittando di una battuta errata della Mutti. La compagine campana prova a chiudere i conti con Flammini e Paolini (8-12) ma Agola interrompe l’inerzia, poi ancora Paolini e Piccione (10-15) ma Fiore e Agola si mettono la squadra sulle spalle e approfittando delle palle sporcate al muro e delle difese riescono a tornare in partita approfittando di un lungo turno in battuta di Carminati: il 17 pari arriva con una palla messa fuori da Flammini poi la Caffè Circi mette la testa avanti (dal 18 pari al 23-18 con punti di Carminati, Antonucci e due ace di Fiore con una doppia fischiata agli avversari). Sul 24-20 Flammini batte a rete e Fiore manda in paradiso la Caffè Circi schiacciando il 25-20. Il tie-break è giocato “a elastico”, prima Flammini in battuta è determinante portando le sue compagne avanti 0-3 (poi arriva il cambio con Fastellini), Sabaudia pareggia a quota quattro e si procede punto a punto fino al sette pari. La squadra di casa mette la testa avanti 11-8 poi la Mangini mura Antonucci (11-9), va in battuta la Rynk e la situazione si capovolge con Mercato San Severino che arriva al 12-14 con l’ace della Rynk. Paolini attacca out (12-14), poi Agola regala due punti (14 pari): Scognamillo è decisiva e trova due difese clamorose che fanno venire giù il palazzetto, così la Caffè Circi torna in partita. Una grandissima Carminati si divora il punto vincente sparando fuori (16 pari) ma la Caffè Circi vuole fare il colpaccio e riesce a chiudere i conti 20-18 con Fiore. Alla luce di questa vittoria la squadra di Sabaudia sale a quota 35 punti, in piena zona play-off promozione.

CAFFE’CIRCI SABAUDIA: Centi 11, Scognamillo (lib. 38%), Fiore 27, Cimoli ne,
Agola 17, Vaccarella ne, Carminati 12, Puchaczewski ne, Antonucci 12, De
Angelis, Marazza 4, Miatello ne, De Lillis ne. All. Casalvieri.
ROTA VOLLEY MERCATO SAN SEVERINO: Piccione 13, Inglese, Mangini 5, Paolini 25,
Gentile (lib. 40% prf.), Fastellini 1, Macedo 1, Mutti 6, Giogli ne, Rynk 4,
Flammini 6. All. Giandomenico

Comments are closed.

h24Social