POLICLINICO DEL GOLFO. A DISPOSIZIONE DELLA REGIONE L’AREA DEI CAPPUCCINI

Il Policlinico del Golfo torna al centro dell’attenzione dopo le recenti dichiarazioni del Sindaco di Formia, Michele Forte, che ha proposto di spostare l’area di costruzione del Policlinico dall’ex Enaoli (terreno di proprietà regionale) a Santa Croce. In quest’ultimo caso le aree sono da acquistare.

“Non si può continuare a parlare di Città del Golfo e agire in maniera autonoma su argomenti, come la salute, che interessano tutti i cittadini del comprensorio. Qualsiasi decisione sul Policlinico del Golfo va discussa in conferenza dei Sindaci nella quale ognuno porta le sue idee – afferma il Sindaco Raimondi – Spostare l’area di costruzione del Policlinico significa ricominciare il suo iter da zero e se si vuole ciò, l’Amministrazione di Gaeta è pronta a fare la sua proposta mettendo a disposizione della Regione Lazio l’area dei Cappuccini che si estende per oltre dieci ettari confinanti con l’Ospedale Di Liegro. Di questo argomento ho già parlato con i funzionari regionali in visita al Di Liegro il 29 novembre scorso e ho ufficializzato la cosa con una nota inviata in giornata al Presidente Polverini nella sua qualità di Commissario alla Sanità”.

“Riconosco che non si tratta di una mia idea, ma di una proposta che fece già l’ex sindaco Magliozzi con la quale sono d’accordo. L’area offre numerosi vantaggi sia dal punto di vista economico che funzionale. Innanzitutto, la Regione non dovrebbe spendere alcunché per acquistare il terreno visto che il Comune lo mette a disposizione gratuitamente e inoltre la zona è servita da un’elisuperficie avanzata, segnalata dall’Enac, che può essere utilizzata per le emergenze – spiega Raimondi – In più, già esiste il complesso del «Di Liegro» nel quale sarà trasferito il distretto sanitario e che ha un buon numero di reparti di qualità per integrarsi perfettamente alle esigenze del Policlinico. In più, l’area dei Cappuccini non ha problemi ambientali da risolvere, come l’ex Enaoli, e può quindi garantire quel grado di salubrità che serve ad una struttura ospedaliera”.

“Accettando questa proposta la Regione può continuare sulla strada della razionalizzazione della spesa sanitaria sulla quale siamo d’accordo a condizione che si proceda con un metodo condiviso. Il Policlinico del Golfo (appunto del Golfo e non di Formia) è atteso da anni dai cittadini del comprensorio che vogliono una sanità migliore – conclude il Sindaco di Gaeta – Per raggiungere questo obiettivo è necessario che ognuno metta da parte le proprie velleità campanilistiche per lasciare spazio ad una visione allargata delle problematiche comuni che ci consenta di difendere i diritti fondamentali dei cittadini, tra cui quello alla salute. Soltanto tutti insieme possiamo effettivamente sfidare la Regione sulla realizzazione di questa struttura di cui non si intravede neppure l’ombra”.

Comments are closed.

h24Social