FORMIA: NEL 2008 NON PARLAVA ITALIANO, IERI LA CONDANNA

Arrestato nel 2008 per inosservanza del decreto di espulsione, ieri il processo a Gaeta. Il giudice Rosanna Brancaccio non aveva potuto procedere con la direttissima nell’agosto del 2008, perché non vi era un interprete di lingua araba. L’imputato infatti, Maurad Huseuf, non conosceva la lingua italiana. Ieri, presso il Tribunale di Gaeta, il pubblico ministero ha chiesto la condanna a due mesi di reclusione e trecento euro di multa. Il legale difensore, De Cristoforo ha chiesto invece la sua assoluzione.

Di: Irene ANTETOMMASO

Comments are closed.

h24Social