DIA DI CATANZARO CONFISCA 50mln IN BENI AD IMPRENDITORE.

La Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro ha confiscato beni per un valore di 50 milioni di euro a Pasquale Capano, di 49 anni, un imprenditore di origini cosentine che da anni risiede a Roma,  L’uomo è condannato in via definitiva ed è accusato di usura aggravata e truffa. Tra i beni confiscati, auto di lusso, quote e compendi aziendali di 12 societa’, con sede a Roma, Latina, Milano e Cosenza, operanti nel settore immobiliare e turistico-alberghiero e 60 immobili tra cui 14 appartamenti e terreni edificabili nella capitale. Il provvedimento di confisca e’ stato adottato dalla Corte di Appello di Catanzaro su richiesta della Procura Generale di Catanzaro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social