PRIMA LO INVESTE POI LO BASTONA. IL PROCESSO A GAETA

Prima lo investe e dopo lo bastona con una spranga di legno. É accaduto nel 2008 a Santi Cosma e Damiano, ad un anziano signore che mentre chiudeva la sua autovettura, venne travolto da una Fiat Uno. L’uomo alla guida, inoltre, dopo averlo investito, scese dall’auto e lo bastonò ripetutamente sul capo. Questo il raccontato della vittima, ieri nell’aula del Tribunale di Gaeta, al giudice Alessio Caperna e al pubblico ministero Vito Pasquariello. «Mi trovavo in via San Lorenzo e stavo per chiudere la mia auto quando ad un certo punto un’automobile mi viene addosso ferendomi a un braccio. L’uomo alla guida inoltre scese dalla sua atovettura e iniziò a bastonarmi sulla testa con una spranga di legno, fino a romperla. Infine, mi minacciò con un coltello. Mentre cercavo di tamponare le mie ferite, però, l’uomo scappò.  Chiamai immediatamente i carabinieri di Santi Cosma e Damiano e corsi in ospedale per le medicazioni». L’imputato, difeso dall’avvocato Pasquale Di Gabriele, venne identificato dalle Forze dell’ordine pochi giorni dopo. Il processo è stato rinviato a febbraio del 2011.

Di Irene ANTETOMMASO

Comments are closed.

h24Social