OMICIDIO BUONAMANO. A SPARARE SAREBBE STATO “ROMOLO” E NON “PATATONE”

Fabio BUONAMANO

Secondo gli investigatori della Squadra Mobile di Latina, a sparare contro Fabio Buonamano non sarebbe stato Costantino “Patatone” Di Silvio bensì lo zio Giuseppe. Ad incastrare “Romolo” sarebbe stata una ricostruzione effettuata dagli investigatori sulla base di una ferita presente sulla mano di Costantino, provocata -secondo gli inquirenti- da un colpo di arma da fuoco. L’ipotesi sarebbe quella, che,  Giuseppe Di Silvio avrebbe sparato, ferendo accidentalmente il nipote, che in quel momento èra “intento” a bloccare la vittima.

Comments are closed.

h24Social