APPELLO DELLA MADRE DI EMILIANA, “LUIGI NON E’ PAZZO”

«Vi prego signori giudici, vi scongiuro affinchè la mia Emiliana riposi in pace e ottenga giustizia. Il mio appello è rivolto a chi giudicherà Luigi Faccetti, l’assassino di mia figlia. Chiedo che venga condannato all’ ergastolo affinchè nessuna altra mamma abbia a soffrire le pene che sto soffrendo io». È l’appello che Luisa Falanga, la madre di Emiliana Femiano, lancia ai microfoni del circuito Lunaset. «Ma il mio  è anche un appello affinchè, tra i giudicanti vi sia minore superficialità. Se quell’essere malvagio non avesse ottenuto i domiciliari ad agosto, mia figlia sarebbe qui con me».

La madre ha deciso di apparire in tv rivelando retroscena davvero importanti: «Già dopo la terribile aggressione del dicembre scorso, abbiamo avuto pressioni da parte di alcuni ‘personaggì affinchè la nostra famiglia non si costituisse parte civile. Siamo stati minacciati, definiti degli ‘infamì. Ma io e mio marito siamo andati avanti per proteggere Emiliana, che era stata aggredita tante volte da Luigi».

Faccetti diverse volte aveva usato violenza contro la ragazza,  la madre continua «Ricordo che un giorno l’inseguì in via Duomo, la strattonò, poi le diede un pugno in faccia spezzandole un dente». La signora Luisa insiste affinchè la giustizia faccia il suo corso: «Non lasciatevi ingannare da Luigi, non è pazzo. È soltanto cattivo. Ha colpito Emiliana venti volte al cuore, in tutto sessantasei sono state le coltellate».

Comments are closed.

h24Social