GAETA: RAPINATORE ARRESTATO DOPO ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO

Il 22  novembre 2010, i militari del locale N.O.R.M. venivano impegnati, in fasi successive, nelle concitate operazioni che consentivano l’arresto di F.M. 45 enne Marocchino, pluripregiudicato, resosi responsabile di una serie di gravi reati commessi ai danni di più vittime ( Rapina, Sequestro di persona, Resistenza a P.U. Lesioni).
Nella circostanza, il prevenuto, dopo avere malmenato la convivente per futili motivi, costringendola a richiedere le cure del pronto soccorso, si rendeva successivamente, protagonista di una rapina consumata ai danni di un gestore di carburanti che, sotto la minaccia di un arma, dopo essere stato colpito al volto, veniva costretto a condurre lo stesso, con la propria autovettura, sino a Terracina.
Nel frangente, il malcapitato provocava la fuoriuscita della vettura dalla sede stradale, riuscendo in tal modo a liberarsi del sequestratore, contattando personale del 113 e della Polizia Stradale. Nel frattempo, lo sconosciuto,  non perdendosi d’animo, fermava un altro conducente chiedendogli simulatamente soccorso. Anche in questa circostanza, il rapinatore durante il percorso, minacciava e malmenava la vittima che, giunta nei pressi del comune di Fondi, riusciva a far scendere dall’auto l’aggressore allontanandosi velocemente.
I Carabinieri del citato Comando, con l’ausilio degli altri militari impegnati nelle incessanti ricerche del reo anche condotta con il personale della polizia, riuscivano a ritracciare il prevenuto a Terracina, traendolo in arresto.
L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

Il 22 novembre 2010, i militari del locale N.O.R.M. venivano impegnati, in fasi successive, nelle concitate operazioni che consentivano l’arresto di F.M. 45 enne Marocchino, pluripregiudicato, resosi responsabile di una serie di gravi reati commessi ai danni di più vittime ( Rapina, Sequestro di persona, Resistenza a P.U. Lesioni).

Nella circostanza, il prevenuto, dopo avere malmenato la convivente per futili motivi, costringendola a richiedere le cure del pronto soccorso, si rendeva successivamente, protagonista di una rapina consumata ai danni di un gestore di carburanti che, sotto la minaccia di un arma, dopo essere stato colpito al volto, veniva costretto a condurre lo stesso, con la propria autovettura, sino a Terracina.

Nel frangente, il malcapitato provocava la fuoriuscita della vettura dalla sede stradale, riuscendo in tal modo a liberarsi del sequestratore, contattando personale del 113 e della Polizia Stradale. Nel frattempo, lo sconosciuto, non perdendosi d’animo, fermava un altro conducente chiedendogli simulatamente soccorso. Anche in questa circostanza, il rapinatore durante il percorso, minacciava e malmenava la vittima che, giunta nei pressi del comune di Fondi, riusciva a far scendere dall’auto l’aggressore allontanandosi velocemente.

I Carabinieri del citato Comando, con l’ausilio degli altri militari impegnati nelle incessanti ricerche del reo anche condotta con il personale della polizia, riuscivano a ritracciare il prevenuto in Terracina, traendolo in arresto.

L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Latina.

Comments are closed.

h24Social