UNA LAPIDE IN ONORE DI SAN TOMMASO DA CORI

Ieri, sabato 20 novembre 2010, alle ore 11.30, presso la chiesetta di Santa Maria del Pianto, in località San Rocco, a Cori, lo scoprimento della lapide in onore di San Tommaso da Cori, alla presenza di Don Ottaviano Maurizi, parroco di SS. Maria della Pietà, accompagnato dai ragazzi ed educatori del catechismo, e Antonietta Agostinelli, autrice del libro su Tommaso.
L’Amministrazione comunale, rappresentata dal Sindaco Tommaso Conti e dal Delegato alla Cultura Giorgio Chiominto, ha scelto questo piccolo rifugio spirituale per la commemorazione poichè il Santo corese, quando arrivava nel nostro paese, a piedi da Bellegra, era solito fermarsi proprio lì per rifocillarsi e parlare ai suoi fedeli, prima di proseguire il cammino.
Il senso di questa cerimonia è tutto racchiuso nelle parole dello storico corese Don Felice Accrocca, riprese anche dai presenti che hanno officiato l’evento: la lapide è un simbolo che «ci aiuta a rinnovare, come coresi, un dialogo con questo Santo francescano, che mai volle dimenticare le sue origini.
Tommaso da Cori, infatti, possiamo a buon diritto dirlo anche Tommaso di Cori, nel senso che egli non ne prese solo i natali, ma amò sempre, totalmente e senza riserve, la città e la comunità che l’aveva visto crescere e l’aveva generato alla fede; e pur standone lontano per gran parte della vita e sentendosi cittadino del mondo, anzi perpetuo pellegrino in ogni luogo, perché conscio di non avere quaggiù una città stabile, ma di essere incamminato verso quella futura, restò sempre corese nel profondo del cuore.
Ogni anno egli si recava a Cori per la questua dell’olio, ma quando Tommaso veniva a Cori si dedicava soprattutto a ristabilire la concordia tra i suoi compaesani.
Tuttavia bisogna fare attenzione perchè una simile figura deve significare per noi coresi, non un vanto, quanto piuttosto una responsabilità: Tommaso, dono per tutti e in primo luogo per noi, suoi concittadini, è un dono da accogliere e da valorizzare.»
Stamane, intanto, alle ore 11.00, la Santa Messa presieduta da Monsignor Giuseppe Petrocchi, presso la Chiesa di SS. Pietro e Paolo che ha chiuso il week end di festeggiamenti coresi in occasione della chiusura del decennale della santificazione di San Tommaso da Cori.

Comments are closed.

h24Social